domenica 27 maggio 2012
Finalmente sole, caldo e... voglia di un fresco ghiacciolo.
Ho preparato questo ghiaccioli al mango con l'aggiunta di un delizioso yogurt al miele che ha reso più morbidi di miei ghiaccioli, dando quasi l'effetto del semifreddo.
Ho utilizzato dei graziosissimi stampi in silicone della Silikomart della linea Easy Cream a forma di cuore.



Ecco come fare.

Ingredienti per 6 sampi:
Mango maturo 200g
Yogurt al miele 1 vasetto
Zucchero di canna 2 cucchiai
Spremuta di 1/4 di limone

Preparazione:
Sbucciate il mango e tagliatelo a cubetti. Ponetelo in un contenitore a bordo alto con la spremuta di limone e lo zucchero. Frullate bene con il frullatore ad immersione, fino ad ottenere un composto liscio e cremoso.
Unitevi lo yogurt e mescolate con cura per amalgamare il tutto.
Distribuite il composto negli stampini, inserite lo stecco e riponete in freezer per almeno 3 ore.

I vostri gustosi ghiaccioli sono pronti!








E' ovvio che potete scegliere i gusti che più vi piacciono ma questa combinazione con il mango è davvero da provare.

Alla prossima ricetta! A presto,

Silvia

lunedì 21 maggio 2012
Ciao amici, la ricetta che vi propongo oggi è un dolce molto semplice da preparare ma davvero molto gustoso.
Si tratta una torta alle nocciole e noci tagliata in quadrotti e glassati con del cioccolato fondente. Ho utilizzato nell'impasto anche della mela tritata finemente per ovviare l'effetto asciutto dato spesso dalla frutta secca ed ha funzionato: il gusto non è stato per nulla alterato dalla mela, quasi non se ne percepisce la presenza, ma la torta non risulta asciutta ed è dolce al punto giusto, nonostante il leggero gusto amarognolo delle noci.



Ingredienti:
Farina 00 250g
Zucchero di canna 180g
Burro 120g
Uova 3
Latte 1 bicchiere
Nocciole sgusciate 120g
Noci sgusciate 90g
Lievito in polvere 1 bustina
Vanillina 1 bustina
Sale 1 pizzico
Mele 1+1/2
Cioccolato fondente 200g
Granella di nocciole

Preparazione:
Sguciate le nocciole e le noci. Ponetele su un piatto e fatele tostare (io utilizzo il microonde per 1-1.30min). Una volta tostate spellatele e tritatele finemente nel robot da cucina. Conservatele in un luogo asciutto.
In una terrina lavorate il burro con la farina fino ad ottenere un composto farinoso. Unitevi lo zucchero, la vanillina e il sale. Mescolate ed incorporatevi le uova. Servitevi delle fruste per amalgamare il tutto fino a che l'impasto risulti liscio. Aggiungete la metà del latte e nell'altra metà sciogliete il lievito: versate tutto nell'impasto e mescolate con cura fino ad ottenere un composto omogeneo.
Sbucciate una mela e mezza e tritatela finemente a julienne. Unite all'impasto la frutta secca tritata e le mele. Mescolate fino a rendere il composto uniforme.
Foderate una teglia quadrata di grandi dimensioni (circa 40X40 perchè non vogliamo che i trancietti siano troppo alti) con della carta forno. Versatvi il composto e cuocete in forno preriscaldato a 180° per 30 minuti.
Lasciate raffreddare e tagliate a quadrotti. Sciogliete a bagnomaria il cioccolato unendovi poco latte fino ad ottenere una crema morbida e lucida. Ricoprite i quadrotti con il cioccolato fuso aiutandovi a stenderlo con una spatola. Guarnite con della granlella di nocciole e lasciate raffreddare in un luogo fresco in modo che il cioccolato riprenda in parte la sua consistenza.
Pronti! Potete servire come monoporzione su piattini singoli oppure come mattoncini l'uno sull'altro se volete un informale self-service!







Buon inizio settimana a tutti, auguriamoci che i nostri cuori non debbano tremare nuovamente come per gli eventi degli ultimi giorni...

Sono stata invitata a partecipare ad una raccolta con questa ricetta, invito che accolgo volentieri vista la bellissima iniziativa che sostiene. Vi Invito a prenderne visione:



Un abbraccio,

Silvi
venerdì 11 maggio 2012
Per l'imminente festa della Mamma cosa c'è di meglio della torta che la Mamma ha preparato per noi da bambini ogni domenica? Però avevo voglia di novità, di sperimentare qualcosa nuovo, così ho pensato ad alcune varianti per una classica torta di mele ma, anzichè provarle una per volta, le ho messe tutte nella stessa torta. Temevo di aver esagerato, invece il risultato mi ha soddisfatta nel gusto, davvero insolito per la "solita" torta di mele, e nella consistenza.



Curiosi di conoscere le varianti? Ebbene in questa torta di mele ho usato 2/3 di farina di riso e 1/3 di farina integrale, ho usato solo zucchero di canna di cui una parte misto a vaniglia grezza e infine non ho usato nè olio nè burro ma solo dello yogurt. Arriviamo quindi alla ricetta.

Ingredienti:
Farina di riso bio 200g
Farina integrale bio 100g
Yogurt 1 vasetto + 1/2
Latte 1 bicchiere
Zucchero di canna 150g
Zucchero di canna con vaniglia grezza 30g
Uova 3
Mele fuji 4
Succo di limone
Cannella q.b.
Sale 1 pizzico

Procedimento:
In una terrina capiente sbattete le uova intere con tutto lo zucchero (compreso quello misto a vaniglia), fino ad ottenere un coposto leggermente spumoso quando lo zucchero si sarà disciolto. Aggiungete le farine e mescolate fino ad incorporarvi il coposto con le uova. Aggiungete lo yogurt e il latte (per misurare quest'ultimo usate il vasetto dello yogurt) e il pizzico di sale ed amalgamate delicatamente con la frusta. Da ultimo unite il lievito setacciato e mescolate bene.
Avete prima preparato le mele tagliate sottili e bagnate con del succo di limone per evitare che anneriscano. Sgocciolatele bene ed incorporatele nell'impasto amalgamando con delicatezza il tutto.
Imburrate ed infarinate una tortiera (io ho scelto quella per ciambella). Cuocete in forno preriscaldato a 175° per un'ora. Spegnete il forno e lasciatela riposare a forno chiuso per circa dieci minuti.
Una volta tolta dal forno lasciate che si raffreddi prima di toglierla dalla tortiera. Spolverizzate con dello zucchero a velo misto a cannella.



Come vi sembra?



Intanto faccio gli auguri alla mia Mamma, a tutte le mamme e a tutte le nonne ed anche alle future mamme!

Un abbraccio e a presto!
Silvi
martedì 8 maggio 2012
Devo recuperare un po' di tempo perduto, pertanto mi sono dedicata, prima di continuare il mio viaggio nel fantastico e insidioso mondo del pane, ad un dolce della tradizione italiana: i cantucci toscani.
Questa ricetta dei cantucci è quella che mi ha insegnato una cara zia quindi non so dirvi quanto fedele sia alla ricetta tradizionale ma vi dico per certo che il risultato è garantito!


Ingredienti:
Farina 00 500g
Uova 4 + 1 tuorlo
Zucchero di canna 300g
Burro 100g
Scorza d'arancia q.b.
Sale 1 pizzico
Lievito 1 cucchiaino
Mandorle sgusciate e tostate 250g crica

Procedimento:
In una terrina ampia montate le uova (4 intere + un tuorlo) con lo zucchero e il pizzico di sale servendovi delle fruste elettriche oppure nella planetaria. A me piace utilizzare quello di canna, sebbene il composto risulti meno spumoso rispetto a quello che so ottiene dall'uso dello zucchero semolato. Quando il composto si sarà gonfiato aggiungete la scorza d'arancia, senza eccedere, il burro, precedentemente fuso a bagnomaria e lasciato intiepidire, la farina e il lievito setacciati. Amalgamate tutti gli ingredienti e lavorate il composto con le mani, incorporatevi poi le mandorle. Dividete il composto tre parti uguali, compattatele e create tre filoncini di dimensioni analoghe: considerate che la larghezza e lo spessore di ciscun filoncino corrisponderà alla lunghezza e all'altezza di vostri cantucci. Disponete i filoncini su una placca da forno ricoperta di carta-forno. Potete spennellare i filoncini con del tuorlo prima di infornarli. Cuocete in forno preriscaldato a 185° per 20 minuti. Togliete dal forno, abbassate la temperatura a 170°, e lasciate raffreddare per non più di dieci minuti, trascorsi i quali, tagliate in parti uguali (come se affettaste il pane) i filoncini in modo da ricavare i vostri cantucci. Disponete questi ultimi nuovamete sulla placca e rimettete in forno per altri 15 minuti circa. Quando saranno ben dorati e biscottati estraeteli dal forno.
Lasciateli raffreddare prima di servirli.



Passiamo ora al ringraziamento di cui accennavo nel titolo del post. Mentre ero via un'amica-di-blog, Lucia del blog Lu-C.I:A. tra cucona e pc, mi ha assegnato un premio molto gradito per il quale la ringrazio davvero di cuore: fa piacere essere nominati da chi ha un blog e, come Lucia stessa diceva nel suo post,  è bello pensare che persone che conosci solo virtualmente pensino proprio a te! Quindi grazie!

Il premio in questione:



Le regole da seguire:
- nominare e ringraziare chi ti ha donato il premio



- linkare il blog di chi ti ha nominato

- condividere 7 ricette dolci che ti hanno cambiato la vita

- nominare altri 10 cake blogger a cui vorrai dare il premio e comunicarglielo



Quindi le mie 7 ricette dolci, intese come le mie ricette preferite, quelle che hanno cambiato la mia vita da blogger o che hanno segnato degli eventi ed episodi significativi o che sono legate a persone per me importanti:
1. Torta al limone decorata perchè è stata la mia prima torta decorata che ho condiviso "col mondo".
2. Torta fredda alla yogurt perchè, dopo questa ricetta, ho deciso di indire il mio primo contest.
3. Plum cake perchè è stata la prima ricetta pubblicata su Silvi's Kitchen e perchè è l'unico dolce che il mio moroso ama!
4. La crostata di mele perchè è una ricetta di famiglia ed è uno dei miei dolci preferiti.
5. Pancakes perchè il loro sapore è legato al ricordo di tante belle e piacevoli colazioni.
6. Crostata morbida con crema di ricotta e frutti di bosco perchè è la ricetta che mi ha dato più soddisfazione in assoluto.
7. Pokemon cupcakes perchè non potevano mancare muffins e cupcakes tra le mie ricette preferite e, tra queste, non potevo che scegliere quelle decorate che tanto i miei nipoti hanno fatto sorridere.

Ed ora la parte più difficile. Scegliere solo 10 blog da premiare è complicatissimo perchè ci sono troppi blog che seguo e che amo! Però devo fare una scelta... senza pensarci troppo scelgo quelli che mi capita di clikkare più spesso e, in ordine alfabetico, vi segnalo:
1. A casa di Eli per l'ora del tè
2. Dolce e non solo
3. Dolci e Cioccolato

4. Dolci golosità
5. I dolci di Caia
6. La cucina di GiGì
7. La cucina di Tatina
8. La cucina piccoLina
9. Pasticci gourmet
10. Spelucchino


Alla prossima ricetta!!!!

Silvi

lunedì 7 maggio 2012
Finalmente mi sono decisa: due giorni fa ho voluto cimentarmi nella grande impresa del pane fatto a mano!
Devo dirvi che preparare il pane in casa dà davvero grande soddisfazione, la fatica dell'impasto, l'attesa della lievitazione, e poi quel profumo autentico di pane appena sfornato che inonda la cucina.
Ho voluto preparare un pane casereccio, scuro e consistente ed ho scelto per questo motivo la farina di segale come base. Ho utilizzato farine biologiche di ottima qualità, per fare il pane sono l'ideale perchè hanno un profumo meraviglioso e una consistenza perfetta.



Qualche conisglio prima di inizare:
1.Se è la prima volta che fate il pane in casa scegliete una giornata in cui non avete fretta.
2. Poichè oggi facciamo tutto a mano, vestitevi leggeri e fate un po' di riscaldamento muscolare: ovviamente sto un po' giocando su questa cosa, ma è per dire che questo impasto richiede un po'di energia e di volontà.
3. Lavorate al riparo dalle correnti d'aria e, se potete, in una stanza nè troppo fredda nè troppo calda.


Ingredienti:
Farina Integrale di Segale (macinato intero biologico) 350g
Farina Manitoba bio 220g
Lievito di birra 25g
Acqua circa 350ml
Sale 1 presa
Olio extravergine d'oliva q.b.


Preparazione:
Sciogliete il lievito in poca acqua tiepida all'interno di una terrina. Aggiungetevi circa tre cucchiai di farina bianca e mescolate fino ad ottenere un composto liscio e dalla consistenza morbida. Formate un panetto ed incidetelo a croce. Coprite la terrina con un canovaccio e lasciate riposare in un luogo privo di correnti d'aria e non freddo per circa un'ora fino a che il volume del vostro panetto sia raddoppiato.
Sulla spianatoia ponete la farina di segale e la manitoba mischiandole con cura ed unendovi il sale. Fate una fontana ed aggiungete poco a poco l'acqua tiepida. Amalgamate il tutto raccogliendo la farina dai bordi fino ad ottenere un impasto morbido. Il mio consiglio, sebbene richieda un po' più di lavoro, è di aggiungere l'acqua poco per volta perchè a seconda del tipo di farina che userete, il modo di assorbire l'acqua potrebbe variare molto. La quantità di acqua che ho riportato potrebbe pertanto cambiare di qualche decina di ml. Quando sarete vicini a raggiungere la consistenza desiderta, inumiditevi più volte le mani e continuate ad impastare per avere una consistenza morbida, non troppo soda.
A questo punto potete aggiungere il panetto lievitato: lavorate a lungo ed energicamente l'impasto in ogni sua parte.
Trasferitelo ora in una ciotola leggermente unta, sporcandolo leggermente di olio su tutta la superficie. Fate nuovamente un'incisione a croce e lasciate che lieviti ricoperto da un canovaccio. Dovrà raddoppiare di volume e, affinchè questo avvenga, ci vorrà circa un'ora a seconda della temperatura dell'ambiente.
Preriscaldate il forno a 230°, trasferite la pagnotta sulla piastra da forno foderata con  carta oleata o carta da forno e cuocete per circa 45min, senza mai aprire il forno. Il tempo di cottura può variare leggermente a seconda della forma che avrete dato alla vostra pagnotta.
Quando si sarà formata la classica "crosta del pane" ben dorata, sfornate e lasciate raffreddare. Il vostro pane di segale è pronto per accompagnare i vostri pasti!



Prossimi obiettivi: preparare il classico pane bianco per chi di voi lo preferisse, usare il Kitchen Aid per l'impasto e fare il pane con il lievito madre! Un passo per volta possiamo fare tutto!
Quindi vi aspetto con le prossime ricette!

A presto e buona settimana,

Silvi
mercoledì 2 maggio 2012
Cari lettori,
ho iniziato a scrivere questo post pensando a quale straordinaria ricetta proporvi per riaccogliervi sul mio blog dopo il mio rientro dall'Africa. Dopo aver vagliato tante idee, la migliore ricetta da proporvi mi è parsa quella della torta più semplice, più spartana, più economica e più abbondante che io abbia mai fatto. Per dirvi di che si trattadevo arrivare alla fine della mia esperienza in Kenya raccontandovi che, il giorno della partenza, abbiamo organizzato una merenda coi bambini dell'orfanotrofio e, con l'aiuto degli altri volontari, abbiamo preparato una ricetta che ho improvvisato per l'occasione: 90 fette di torta per i bambini e i ragazzi che vivono nell'orfanotrofio per una merenda indimeticabile, sopratutto per me.



Ingredienti:
Farina 300g
Uova 3
Zucchero di canna 170g
Burro o margarina  80g o olio di semi 1 tazzina
Lievito 1 bustina
Latte 2 bicchieri circa
Sale 1 pizzico

Procedimento:
In un tegame capiente sbattete le uova con lo zucchero fino a renderle spumose. Aggiungetevi la farina, possibilmente setacciata, e il pizzico di sale e mescolate. Aggiungetevi il burro disciolto a bagnomaria o l'olio. Sciogliete il lievito per dolci in mezzo bicchiere di latte ed unitelo al composto continuando ad aggiungere del latte: amalgamate gli ingredienti. Dovrete ottenere un composto liscio e morbido.
Imburrate ed infarinate una tortiera quadrata di circa 40X30 e versatevi il composto (ovviamente a noi sono servite cinque di queste teglie). Cuocete in forno preriscaldato a 175° per circa 30-40 min a seconda della grandezza della teglia e, di conseguenza, allo spessore della torta.
Lasciate raffreddare e tagliate a quadrotti. Servire con un sorriso!

Non ho foto "da blog" di questa torta...


... però vorrei mostrarvi i sorrisi che mi porto nel cuore:


Che altro dire? Per raccontare questa esperienza dovrei aprire un blog a sè e certamente non di cucina. L'Africa ti entra dentro, paradossalmente quando sei lì hai la sensazione che non ti manchi nulla e quando ritorni dove davvero abbiamo tutto, anche troppo, ti manca persino l'aria. Mancano gli spazi, i colori, il sole, i cieli stellati, la musica, le voci ma, più di tutto, mancano questi volti, dietro a ciascuno dei quali c'è un nome, una storia, un carattere e dei sogni.

Approfitto di questo spazio fare un ringraziamento che, se anche non potrà giungere direttamente a destinazione, mi piace l'idea di condividere con voi: grazie a Loro per quello che mi hanno regalato facendomi scorpire e riscoprire un entusiasmo, una voglia fare, di esplorare, conoscere, giocare, ridere, farsi domande e cercare risposte, credere, accontentarsi, gioire del poco, collaborare e non avere paura di aprire il proprio cuore e grazie alle Suore della Missione per quello che fanno ogni giorno.



Dopo questo post cercherò di riprendere in mano il blog a dovere... mi devo aggiornare sui contest, preparare nuove ricette... speriamo di riuscire a fare tutto! Intanto vi lascio un caro saluto, sono felice di ritrovarvi!
A presto!

Silvi

Visualizzazioni totali

Lettori fissi

About Me

Le mie foto
Silvi's Kitchen
Benvenuti nella mia cucina! Sono un giovane medico con la passione per la cucina, in particolare per i dolci e per le decorazioni. In questo blog troverete tutte le mie ricette e le mie immagini. Se gradite il mio lavoro e condividete il mio stesso interesse per il cibo tornate a trovarmi, commentate e se volete diventate miei followers! Con ogni vostra visita mi regalate un sorriso! Vi aspetto!
Visualizza il mio profilo completo

translate me^^

Contattami

Contattami
per richieste o collaborazioni all'iindirizzo:
silviskitchen@gmail.com

Follow by Email

Mi trovi anche qui:

Mi trovi anche qui:
Sono tra gli autori di Blog di Cucina 2.0

Ho vinto il contest:

Ho vinto il contest:
grazie!!!

Contests e raccolte

Partecipo a:

Collaboro con:

Blog amici:

Si è verificato un errore nel gadget

Click on "I like"